Salvini: «È finita la pacchia per i clandestini»

Matteo Salvini atteso nel pomeriggio a Pozzallo, nel Ragusano, teatro del primo sbarco di migranti da quando il leader leghista è stato nominato ministro dell'Interno. Ieri, in un comizio a Vicenza, ha avvertito: "Gli stranieri regolari stiano tranquilli, ma per i clandestini la pacchia è finita". Poi l'attacco alle Ong: "Nessun vice scafista deve attraccare nei porti italiani". Luigi Di Maio intanto elenca le priorità del suo ministero, quello dello Sviluppo Economico e del Lavoro, dal palco della manifestazione romana del Movimento 5 Stelle. Salario minimo orario, lotta al precariato e superamento della Legge Fornero con quota 100", annuncia il capo politico pentastellato.