Sfruttavano prostitute: 10 arresti, fra loro anche docente università

Dieci persone sono finite in manette a Brindisi con l'accusa di sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina nei territori di Brindisi, Lecce e Taranto. Tra gli arrestati, cinesi e italiani, spicca, nel ruolo di promotore, un docente universitario. Le indagini svolte dalla squadra mobile di Brindisi hanno consentito di scardinare una vera e propria associazione che costringeva giovani ragazze orientali a prostituirsi con la violenza e la minaccia anche di morte a loro parenti in Cina. Il volume d'affari procurava al gruppo centocinquantamila euro al mese.