Pizzeria distrutta da un incendio a Pieve di Cadore, grave un brindisino

PIEVE DI CADORE - Un pauroso incendio ha distrutto dalle tre della notte tra domenica 23 e lunedì 24 una pizzeria a Pieve di Cadore, in via XX Settembre. I residenti sono stati buttati giù dal letto da un boato, un'esplosione improvvisa - di una potenza tale da causare la rottura dei vetri e la proiezione di detriti oltre i 50 metri - seguita dal rogo: una persona è rimasta ferita. Il personale del distaccamento di Pieve di Cadore intervenuti per primi, hanno soccorso un uomo gravemente ferito, rinvenuto nelle vicinanze del locale a cui hanno prestato le prime cure, fino all'arrivo del 118. Il ferito dopo essere stato stabilizzato dal personale del suem è stato subito trasferito in ospedale. I vigili del fuoco con l'apporto dei volontari di Valle di Cadore e di Calalzo e personale di Belluno hanno spento l'incendio e messo in sicurezza tutta la zona interessata dall'esplosione: rimossi vetri e infissi pericolanti. Sono ora in corsa i sopralluoghi da parte del personale del NIAT (nucleo investigativo territoriale antincendio) e dei carabinieri per indagare sulle cause dell'esplosione. In totale sul posto sono intervenuti 7 automezzi antincendio e 25 operatori tra permanenti e vigili del fuoco volontari.